Marco Berry

Dopo aver vissuto a Pino Torinese, in provincia di Torino, la notorietà lo porta a dividersi fra Milano e Roma. Esordisce in televisione come mago nel 1985 e partecipa poi al famoso programma di intrattenimento per bambini "Bim bum bam", nel 1987. In seguito collaborerà alla sceneggiatura e alla preparazione delle beffe di "Scherzi a parte". Raggiunge la popolarità per il grande pubblico diventando "Iena" nel programma "Le Iene", nell'anno 1997. Nel 2000 conduce la prima edizione di "Danger", programma incentrato sulla prestidigitazione, che riprenderà anche nel 2007. Spesso impegnato in temi sociali, è autore e presentatore nel 2003 della serie di storie di "Invisibili", programma di Italia 1 nel quale racconta le travagliate vicende personali di vagabondi e senzatetto. Marco Berry ha lavorato anche per altre emittenti private, oltre a Mediaset: nel 2008 conduce "Vivo x miracolo" su LA7; nel 2009 presenta su Sky Uno e nel 2012 su La7 il quiz "Cash Taxi" e l'anno dopo un altro game show, "Uno su tutti". Dal 2010 è uno degli inviati speciali del programma "Mistero" in onda su Italia 1. Dal 21 dicembre 2010 conduce "Invincibili" (spin-off di "Invisibili") in onda sempre su Italia 1. Nella stagione 2011-2012 conduce il programma "Bau Boys", su Italia 1 e la terza edizione di "Cash Taxi2 su LA7, nel 2013/2014 conduce "Lucignolo 2.0" insieme a Enrico Ruggeri. Ha poi condotto "Inarrestabili", nuovo spin-off di "Invisibili" dedicato alla figura del camionista, prima su La7 e poi su Rete 4. Il suo slogan è l'esclamazione "Yaauuu!" come segno di esultanza in chiusura dei suoi servizi.