La Coppia dei Sogni

Emanuele Di Marino è nato con una malformazione congenita che prende il nome di “piede torto”, mentre la sua compagna Arjola Dedaj è nata con una retinite pigmentosa che è peggiorata gradualmente fino a costringerla alla cecità. Una volta conosciuti sulla pista d’atletica, entrambi hanno capito che i loro destini si sarebbero indissolubilmente legati. Da quando si allenano insieme, Emanuele è stato pluricampione italiano nella categoria T44 sulle distanze dei 60, 100, 200 e 400M. Nel 2016 ha vinto un bronzo nel 400M ed uno nella staffetta 4X100M. Arjola, che vanta un record italiano nei 60M e nel salto in lungo nella categoria T11, oltre ad aver vinto più volte il titolo italiano in tutte le distanze della velocità, ha conquistato un argento e un bronzo europeo rispettivamente nel 2014 e nel 2016 nei 200M, ha ottenuto il medesimo bottino nel salto in lungo negli stessi eventi e ha ottenuto un bronzo europeo nei 100M. Nel dicembre 2016 Arjola ha ricevuto dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala, l’Ambrogino d’oro, massima onorificenza riconosciuta dall’amministrazione ai propri concittadini, grade attestato di stima per un’immigrata di origini albanesi, giunta in Italia clandestinamente su un gommone.